Mon - Fri: 9:00 - 17:30
Sat-Sun Closed
+356 21244895
Phone
55/1 Giuseppe Calì Street XBX1425 Ta' Xbiex Malta

STATISTICHE DI MALTA

Autonomia del lavoro maltese: 2019

Pin It

INDEXGDPL2020-89

I dati forniti in questo comunicato stampa sono estratti dal modulo ad hoc dell'Indagine sulle forze di lavoro (IFL) del 2019 sull'organizzazione del lavoro e sugli accordi sull'orario di lavoro. L'IFL è un'indagine basata sulle famiglie ed è utilizzata come strumento di monitoraggio in tutta l'Unione europea per valutare i progressi compiuti in varie sfere del mercato del lavoro e delle statistiche sociali. Il regolamento (CE) n. 577/981 e il regolamento di esecuzione CE 2017/2384 dell'IFL hanno costituito il quadro giuridico per la raccolta di dati sull'organizzazione del lavoro e sull'orario di lavoro. Questo modulo ad hoc si concentra su elementi che sono considerati importanti per il benessere dei lavoratori e il loro equilibrio tra lavoro e vita privata. Questo comunicato stampa, parte di una serie di tre comunicati sul modulo ad hoc 2019, fornisce un'istantanea sulla flessibilità dei lavoratori e dei datori di lavoro nel 2019. Si concentra sull'autonomia tra la popolazione occupata e fornisce informazioni sui metodi di registrazione delle ore o della presenza al lavoro, sul lavoro sotto pressione e sull'autonomia sull'ordine e sul contenuto dei compiti. Metodi di registrazione dell'orario di lavoro dei dipendenti a Malta e nell'UE-281.

Nel 2019, le stime dell'IFL hanno mostrato che il 40,9% dei dipendenti aveva il proprio orario di lavoro registrato automaticamente, cioè attraverso un sistema automatizzato quando il dipendente entra nell'edificio, quando si registra in un computer o attraverso un sistema di clock. Questa cifra è quasi 10 punti percentuali più alta della media dell'UE-28 del 31,1%. Un ulteriore 22,2% dei dipendenti ha registrato le proprie ore manualmente, di cui il 18,3% ha registrato le proprie ore mentre il 3,9% ha fatto registrare le proprie ore dal proprio supervisore. I risultati indicano che più di un quinto degli impiegati a Malta non ha registrato il proprio orario di lavoro, il che indica un alto grado di autonomia e flessibilità sul lavoro. Questo è quasi alla pari con la media dell'UE-28 del 21,2 per cento.

Il metodo di registrazione delle ore di lavoro varia a seconda dell'attività economica del dipendente. I dipendenti che lavoravano nel settore degli altri servizi (39,6%), delle costruzioni (32,9%) e delle attività professionali, scientifiche, tecniche, amministrative e dei servizi di supporto (28,9%) erano più propensi a non registrare le ore lavorate o la presenza al lavoro. La percentuale più alta di dipendenti che hanno registrato solo la loro presenza al lavoro sono stati impiegati nella Pubblica amministrazione, difesa, istruzione, salute umana e attività di assistenza sociale (26,4%). Nel frattempo, i dipendenti dell'industria manifatturiera, mineraria ed estrattiva e di altre industrie (77,9%) erano più propensi a registrare le loro ore piuttosto che la loro presenza al lavoro.

TESTO TRADOTTO DALL'ARTICOLO ORIGINALE IN INGLESE PUBBLICATO DAL NSO.

CONTINUATE A SEGUIRE LE ULTIME NOTIZIE AGGIORNATE SUL SITO DEL NSO.

 

EVENTI MICC

Non ci sono eventi futuri
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
© Copyright 2022 MALTESE ITALIAN CHAMBER OF COMMERCE. All Rights Reserved.