Mon - Fri: 9:00 - 17:30
Sat-Sun Closed
+356 21244895
Phone
55/1 Giuseppe Calì Street XBX1425 Ta' Xbiex Malta

LEGGI E DECRETI A MALTA

DEFERIMENTO-DEGLI-ONERI-DI-PAGAMENTO-DELLE-ACCISE-PER-I-MESI-DI-APRILE-E-MAGGIO-2020-1DEFERIMENTO DEGLI ONERI DI PAGAMENTO DELLE ACCISE PER I MESI DI APRILE E MAGGIO 2020 (L. n. 147) del 21/04/2020
Il titolo di questi regolamenti è il differimento dell'accisa dovuta nei mesi di aprile e maggio 2020.
Nel presente regolamento, a meno che il contesto non richieda diversamente:
"la legge" indica la legge sulle accise;
"obbligo" indica l’obbligo di pagamento imposto dalla legge.
Il termine per il pagamento di tasse ed imposte su tutti i prodotti e servizi soggetti ad accisa, da adempiersi entro la fine del mese di aprile 2020, è dichiarato prorogato di sessanta (60) giorni, ma non può il pagamento avvenire oltre la data del 28 giugno 2020.
Il termine per il pagamento di tasse ed imposte su tutti i prodotti e servizi soggetti ad accisa, da adempiersi entro la fine del mese di maggio 2020, è dichiarato prorogato di sessanta (60) giorni, ma non può il pagamento avvenire oltre la data del 26 luglio 2020.

Copia_di_CORONAVIRUSMALTA_sito.jpgLa Virtu Ferries ha acquistato un nuovo traghetto ad alta velocità per la tratta Mġarr - La Valletta.

Il "Gozo Express" da 7 milioni di euro, registrato sotto bandiera maltese, è stato progettato dai designer australiani di traghetti ad alta velocità della Incat Crowther.
Ha una lunghezza complessiva di 42,2 metri, una capienza di 322 passeggeri e una capacità di velocità massima di più di 38 nodi.
Il "Gozo Express" ha completato con successo le prove in mare a dicembre e dovrebbe essere consegnato ufficialmente alla Virtu Ferries entro metà marzo.
 
Andrà a sostituire il "SES San Pawl", il quale sarà riassegnato per la tratta Venezia-Croazia.
 

logo-black

TESTO TRADOTTO DALL'ARTICOLO ORIGINALE IN INGLESE PUBBLICATO DAL TIMES OF MALTA.

CONTINUATE A SEGUIRE LE ULTIME NOTIZIE AGGIORNATE SUL SITO DEL TIMES OF MALTA.

 

eventi 1Di Seguito un overview sui principali punti della legge di Bilancio 2022 presentata dal Governo di Malta, scritto dallo studio legale WH Partners e dal Tax department coordinato dall'Avv. Ramona Cassar Azzopardi

 

MISURE FISCALI

I primi 10.000 euro guadagnati con gli straordinari dai dipendenti il cui stipendio annuo di base non supera i 20.000 euro e che non ricoprono una posizione manageriale sono tassati al 15%.

Lavoratori pensionati: il reddito da pensione non sarà più calcolato come reddito ai fini fiscali.

L'imposta sul reddito part-time diminuirà dal 15% al 10%.

Aumento del rimborso delle tasse pagato ai singoli contribuenti: sarà compreso tra 60 e 140 euro, a seconda dello stato civile e della fascia di reddito dell'individuo.

Riduzione dell'imposta al 7,5% sul reddito degli artisti applicabile a partire dall'anno base 2022.

A partire dal 1° giugno 2022, il tasso d'interesse sui saldi dell'imposta sul reddito e dell'IVA sarà del 7,2% all'anno (0,6% al mese).

 

SETTORE IMMOBILIARE

Continuazione degli schemi che permettono ai giovani di diventare proprietari di casa, compreso il pagamento del 10% di deposito al momento della promessa di vendita e la possibilità di accedere a prestiti bancari da parte di coppie con un basso reddito.

Estensione dell'Equity Sharing Plus in cui il governo si impegna a pagare un massimo del 50% della proprietà a persone che hanno 30 anni o più.

Riduzione della metà dell'imposta sui primi 200.000 euro per la vendita o l'acquisto di una proprietà che è stata affittata per almeno 10 anni a inquilini idonei per il regime Rent Benefit.

Nessuna tassa sarà pagata se la proprietà viene venduta all'inquilino stesso.

L'imposta dovuta sulla vendita o l'acquisto di proprietà che sono state affittate, sotto il regime Rent Benefit, per meno di 10 anni ma più di 3 anni e che sono state usate dagli inquilini come residenza primaria, sarà ridotta della metà.

Nessuna plusvalenza né imposta di bollo sui primi 750.000 euro di sgravi fiscali per la vendita e l'acquisto di:

  • beni immobili costruiti da oltre venti anni
  • beni immobili situati in zona UCA
  • nuovi edifici costruiti in architettura tradizionale maltese. 

Questo si applica anche alle parti che sono attualmente sotto un accordo di promessa di vendita.

I primi acquirenti delle suddette proprietà riceveranno una sovvenzione di 15.000 euro. Per Gozo, la sovvenzione è aumentata fino a € 30.000. Questa misura durerà tre anni dopo l'annuncio

COVID-19-Le-misure-varate-dal-governo-maltese-1A fronte del diffondersi dell’epidemia da Coronavirus, le competenti autorità maltesi hanno approvato molteplici misure volte principalmente alla tutela della salute della popolazione presente sull’arcipelago.
La Maltese Italian Chamber of Commerce, da sempre alacremente impegnata nella sua attività di informazione rivolta ai nostri connazionali, ha perciò pensato di ripercorrere i principali passaggi seguiti dal Governo di Malta per far fronte all’emergenza.
A seguire quindi una rassegna delle principali novità normative varate dalle competenti autorità locali, e volte a contenere le probabilità di contagio da COVID-19. 

 

Bitcoin-revolution-WH"I Bitcoin sono ora considerati un asset investibile" - si legge nella prima frase dell'intervista con Mathew McDermott, Global Head of Digital Assets alla Goldman Sachs nel rapporto appena pubblicato dalla banca. Con il recente fermento mediatico relativo alle criptovalute come Bitcoin, Ethereum e Cardano, abbiamo voluto discutere di come Malta abbia da tempo una politica aperta su questa nuova classe di asset.

 

Malta è stata all'avanguardia nella regolamentazione delle transazioni che coinvolgono le criptovalute. Oltre a prevedere un sofisticato regime normativo per gli asset digitali, nel 2018 Malta ha anche introdotto delle linee guida in materia fiscale sulle transazioni che coinvolgono asset digitali, comprese le criptovalute.

 

Imposta sul reddito

Il commissario per le entrate di Malta ha adottato un approccio alquanto diretto per quanto riguarda il trattamento delle criptovalute ai fini dell'imposta sul reddito. Tutti i vecchi princìpi e la giurisprudenza in relazione al reddito e al capitale sono per analogia applicabili alle transazioni che coinvolgono le criptovalute. Pertanto, le stesse domande verrebbero poste quando si esamina una transazione di criptovalute come sarebbe il caso se la transazione coinvolgesse beni "regolari". Quindi, le domande sull'intenzione dietro la transazione, lo status delle parti, la natura della transazione, e così via sono tutte ancora rilevanti.

 

Le linee guida fiscali differiscono monete e token, con i token suddivisi in token finanziari e token di utilità. Le "monete" sono definite dalla legge fiscale maltese come simili ai normali mezzi di pagamento fiat. Per essere una "moneta" la criptovaluta non deve avere caratteristiche che la rendano paragonabile a un'azione tradizionale, un'obbligazione o un altro tipo di garanzia finanziaria. Il suo valore non deve essere legato al suo ottenimento per un servizio o un bene (cioè non deve essere simile a un buono). Quando un tale tipo di moneta è coinvolto nella transazione, la normativa fiscale la tratta in modo identico a una normale transazione che coinvolge una valuta fiat.

 

Così, ad esempio, qualsiasi profitto ottenuto dallo scambio di monete è trattato proprio come lo sarebbero i normali profitti dello scambio di fiat. Quando una società detiene monete come parte del suo stock commerciale, qualsiasi guadagno o profitto è tassato come reddito. Anche le monete guadagnate dalle attività di estrazione sono trattate come reddito

VUOI AVERE MAGGIORI INFORMAZIONI?

Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
© Copyright 2022 MALTESE ITALIAN CHAMBER OF COMMERCE. All Rights Reserved.