Mon - Fri: 9:00 - 17:30
Sat-Sun Closed
+356 21244895
Phone
55/1 Giuseppe Calì Street XBX1425 Ta' Xbiex Malta

NEWS

I LAVORATORI A BASSO REDDITO DOVREBBERO AVERE UN INDICE DI INFLAZIONE SEPARATO

Pin It

L'inflazione colpisce più duramente i gruppi a basso reddito, ma i sussidi e il COLA assicurano che il valore del salario minimo e delle pensioni è migliorato dal 2010Un indice d'inflazione per le famiglie a basso reddito, separato dall'indice dei prezzi al dettaglio di Malta, è necessario per vedere come le prestazioni sociali dovrebbero essere aumentate oltre l'adeguamento annuale del costo della vita (COLA).

La proposta è stata fatta dall'economista senior della Banca Centrale, Jude Darmanin, che dice che l'indice separato può garantire che il potere d'acquisto delle famiglie a basso reddito possa essere mantenuto, rendendo al contempo tali sussidi sociali più "trasparenti ed efficaci".

Come i lavoratori a basso reddito si confrontano con la popolazione generale nel modo in cui spendono il loro reddito Quartile di reddito inferiore* Tutto
cibo 31% 23%
Bevande e tabacco 5% 4%
Vestiti e calzature 6% 7%
Casa 9% 8%
Energia 5% 3%
Elettrodomestici/oggetti per la casa 9% 8%
Sanità 11% 9%
Trasporti/Comunicazione 14% 22%
Ricreazione 5% 10%
*Famiglie che guadagnano meno di 12.491€

L'indice sarebbe basato su un più dettagliato "studio a microlivello" sui prezzi dei prodotti specifici acquistati dalle famiglie a basso reddito, così come le loro quote di spesa dall'indagine sul bilancio delle famiglie (HBS), per calcolare infine un tasso di famiglie a basso reddito (LIH).

L'autore avverte che anche l'HBS potrebbe non essere il modo più realistico per valutare l'impatto dell'inflazione sulle famiglie a basso reddito. Questo perché il campione di popolazione intervistato dall'HBS è tratto dall'ultimo censimento tenutosi nel 2011, ben prima che la popolazione di Malta crescesse rapidamente a causa dei flussi migratori, "il che potrebbe aver alterato significativamente la distribuzione delle famiglie rispetto a quella utilizzata nell'HBS".

Inoltre la HBS, che viene condotta ogni cinque anni, è limitata nella sua capacità di catturare i cambiamenti nei modelli di consumo nel tempo. Un caso esemplare è stato il cambiamento dei consumi durante il 2020 causato dalla pandemia COVID-19.

L'inflazione ha un impatto nettamente diverso sui gruppi a basso reddito, che hanno maggiori probabilità di spendere una parte maggiore del loro reddito in cibo.

Ma si scopre che il divario tra i due tassi di inflazione è diminuito dopo il 2013 a causa del "forte calo e la successiva stabilizzazione dei prezzi dell'energia".

Infatti il tasso di inflazione affrontato dalle famiglie nel quartile di reddito più basso è stato solo significativamente più alto di quello della popolazione generale, durante i periodi in cui l'inflazione alimentare era alta, come nella prima metà del 2010, e nel 2013 quando la differenza ha raggiunto un picco di oltre 1 punto percentuale durante questi due periodi. Questo perché i gruppi a basso reddito spendono il 31% del loro reddito in cibo, mentre la popolazione generale spende il 23% del reddito in cibo.

Tra il 2016 e il 2019, l'inflazione per le famiglie a basso reddito si è attestata in media allo 0,1% sopra l'RPI ufficiale, ma è aumentata allo 0,7% durante la pandemia.

L'aumento è stato dovuto principalmente alla forte riduzione delle tasse scolastiche durante la pandemia COVID-19, poiché le famiglie a basso reddito tendono a fare più uso dell'istruzione finanziata dallo stato piuttosto che delle lezioni private.

Ma il salario minimo ha comunque mantenuto il suo "valore reale" del 2010 nel 2020, in gran parte grazie all'accordo del 2017 tra governo e parti sociali per un supplemento di 1 euro a settimana per le persone con salario minimo. "In assenza di questo supplemento, il salario minimo effettivo nel 2020 sarebbe sceso sotto il salario indicizzato alla LIH", dice il rapporto.

Inoltre, le pensioni minime hanno goduto di altri incrementi oltre al COLA che ne hanno aumentato il valore, come il Cost-of-Living-Bonus (CLBO) del 2008 ed equivalente a un terzo del COLA; e altri incrementi introdotti a partire dal 2016. Questo ha aumentato il valore reale delle pensioni al di là del meccanismo del COLA, grazie alle indennità aggiuntive.

maltatodaylogo

TESTO TRADOTTO DALL'ARTICOLO ORIGINALE IN INGLESE PUBBLICATO DAL MALTA TODAY.

CONTINUATE A SEGUIRE LE ULTIME NOTIZIE AGGIORNATE SUL SITO DEL MALTA TODAY.

 

EVENTI MICC

Non ci sono eventi futuri
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
© Copyright 2021 MALTESE ITALIAN CHAMBER OF COMMERCE. All Rights Reserved.