Mon - Fri: 9:00 - 17:30
Sat-Sun Closed
+356 21244895
Phone
55/1 Giuseppe Calì Street XBX1425 Ta' Xbiex Malta

NEWS

TimesofMalta MALTA COMPANIES TO START PAYING TAX THAT WAS DEFERRED THROUGH COVID SCHEME 1Le imprese che si sono avvalse di una misura di rinvio delle imposte varata nel marzo 2020 dovranno iniziare a pagare le loro fatture.

Nell'ambito del pacchetto di aiuti finanziari Covid-19, nel marzo 2020 il Ministero delle Finanze aveva attuato uno schema che rinviava il pagamento delle imposte per aiutare le aziende e le imprese a far fronte alle loro difficoltà di liquidità.

Questa misura è stata prorogata fino a dicembre 2021, ad eccezione delle imposte pagate dai datori di lavoro nell'ambito del regime FSS, ha dichiarato il governo.

Il Commissario per le imposte ha annunciato che i beneficiari di questo regime di differimento delle imposte avranno la possibilità di pagare le imposte ammissibili nell'ambito di questa misura per un periodo di 30 mesifino alla fine di dicembre 2024, ha aggiunto il governo.

Il primo importo inizierà a essere versato nel giugno 2022, con pagamenti mensili. Durante questo periodo, gli interessi sulle imposte differite sono congelati.

Nel caso in cui i beneficiari non lo facciano entro la fine di dicembre 2024, i benefici concessi dal regime di differimento delle imposte possono essere persi e gli interessi sarebbero nuovamente dovuti sull'importo non pagato, proprio come se il regime non fosse applicabile, ha detto il governo.

Durante questo periodo, ha precisato il governo, le imprese sono tenute a pagare anche le imposte del periodo in corso.

Nel caso in cui le imprese abbiano un saldo di altri periodi dovuti che non sono coperti dal regime di imposte differite, anche questi devono essere pagati entro dicembre 2024, a patto che non ci sia un accordo diverso con l'Office of the Tax Commissioner, ha detto il governo. Gli individui o le entità commerciali che hanno difficoltà a farlo sono invitati a farsi avanti e a parlare con l'Ufficio del Commissario fiscale.

Inoltre, si terranno incontri informativi con tutti i partner interessati, per spiegare come funzionerà questo processo. Per ulteriori informazioni chiamare il 144 o inviare un'e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

R 3

 

 

TESTO TRADOTTO DALL'ARTICOLO ORIGINALE IN INGLESE PUBBLICATO DAL MALTA INDEPENDENT

CONTINUATE A SEGUIRE LE ULTIME NOTIZIE AGGIORNATE SUL SITO DEL MALTA INDEPENDENT 

TimesofMalta Rapporto sul mercato monetario per la settimana conclusa l8 maggioOperazioni monetarie della BCE

Il 2 maggio la Banca Centrale Europea (BCE) ha annunciato l'operazione di rifinanziamento principale (MRO) a sette giorni. L'operazione è stata condotta il 3 maggio e ha raccolto offerte da controparti idonee della Zona Euro per 549 milioni di euro, 171,50 milioni di euro in meno rispetto alla settimana precedente. L'importo è stato interamente assegnato a un tasso fisso equivalente al tasso MRO prevalente, pari allo zero per cento, in conformità con l'attuale politica della BCE.

Il 4 maggio la BCE ha condotto un'operazione di finanziamento in dollari a sette giorni attraverso prestiti garantiti in collaborazione con la Federal Reserve statunitense. L'operazione ha raccolto offerte per 222 milioni di dollari, che sono stati interamente assegnati al tasso fisso dell'1,10 per cento.

Mercato nazionale dei buoni del Tesoro

Sul mercato primario nazionale dei Buoni Ordinari del Tesoro, il Tesoro ha invitato a presentare offerte per Buoni a 91 e 273 giorni con valore di regolamento il 5 maggio, con scadenza rispettivamente il 4 agosto 2022 e il 2 febbraio 2023. Per i titoli a 91 giorni sono state presentate offerte per 52,50 milioni di euro e il Tesoro ha accettato 42,50 milioni di euro, mentre per i titoli a 273 giorni sono state presentate offerte per 14,50 milioni di euro e il Tesoro ha accettato 12,50 milioni di euro. Poiché durante la settimana sono scaduti 37 milioni di euro, il saldo dei buoni del Tesoro è aumentato di 18 milioni di euro, attestandosi a 827,40 milioni di euro.

Il rendimento dell'asta dei Buoni a 91 giorni è stato pari a -0,298 per cento, con una diminuzione di 0,4 punti base rispetto alle offerte di analogo tenore emesse il 28 aprile, pari a un prezzo di offerta di 100,0754 euro per 100 euro nominali. Il rendimento dell'asta di banconote a 273 giorni è stato pari a -0,255%, con un aumento di 6,4 punti base rispetto alle offerte di analogo tenore emesse il 24 marzo, pari a un prezzo di offerta di 100,1937 euro per 100 euro nominali.

Durante questa settimana non ci sono state contrattazioni alla Borsa di Malta.

Il 10 maggio, il Tesoro ha invitato a presentare offerte per i titoli a 91 e 182 giorni con scadenza rispettivamente l'11 agosto e il 10 novembre.

 

TM logo

TESTO TRADOTTO DALL'ARTICOLO ORIGINALE IN INGLESE PUBBLICATO DAL

Malta Independent MALTA 35M FROM RECOVERY AND RESILIENCE FUND FOR DIGITALISATION AND ENERGY EFFICIENCY PROJECTS 2

Il Ministro dell'Economia, dei Fondi Europei e del Territorio Silvio Schembri e il Segretario parlamentare per i Fondi Europei Chris Bonett hanno tenuto una riunione di consultazione con alcune parti sociali e associazioni sul Fondo di ripresa e resilienza.

Il Piano di ripresa e resilienza (RRP) per Malta risponde alla necessità di una ripresa forte e immediata. Le riforme e gli investimenti previsti dal piano mirano a rendere Malta più sostenibile, resiliente e meglio preparata ad affrontare le sfide e le opportunità della transizione verde e digitale.

L'attuazione di questo piano di rilancio da 316,4 milioni di euro è concepita per avere un impatto immediato e pertanto tutte le riforme e gli investimenti devono essere completati entro agosto 2026. Un totale di 35 milioni di euro di questi fondi sarà utilizzato per progetti legati alla digitalizzazione, con 5 milioni di euro per le PMI e 10 milioni di euro per progetti legati ai settori del turismo e della cultura. Mentre 20 milioni di euro saranno utilizzati per progetti che promuovono una maggiore efficienza energetica negli edifici. Questi fondi saranno lanciati nei prossimi giorni.

Il Ministro Schembri ha dichiarato che il settore privato è la spina dorsale dello sviluppo economico di Malta, un'economia che durante i difficili anni della pandemia ha dimostrato di essere resistente. "Pertanto, sono in corso consultazioni con le parti sociali per capire come questi fondi possano essere utilizzati al meglio per progetti verdi e di digitalizzazione. Negli ultimi anni ci siamo resi conto più che mai dell'importanza che le imprese riducano i consumi energetici e accelerino la loro transizione digitale, utilizzando anche nuovi strumenti per rendere le loro attività ancora più efficienti", ha dichiarato Schembri.

Il Ministro Schembri ha concluso esortando le aziende e le imprese a iniziare a pensare agli investimenti nel tentativo di beneficiare di questi fondi.

Nel frattempo, il Segretario parlamentare Chris Bonett ha dichiarato che il governo non si è limitato a redigere i propri schemi, ma ha scelto di consultarsi preventivamente con le parti sociali e le associazioni, in modo che gli schemi siano redatti insieme a tutti i soggetti coinvolti.

"Prima di procedere con il lancio degli schemi, abbiamo preferito coinvolgere e condividere alcuni dettagli con le parti interessate e ascoltare i loro suggerimenti

ECONOMYECONOMIA 35

L'importanza di prevedere il futuro mercato del lavoro e le competenze richieste man mano che il paese si trasforma in un'economia più digitalizzata è guidata ed esaminata dalla dottoressa Rose Marie Azzopardi, economista, e dal professor Alexiei Dingli, esperto di intelligenza artificiale. Questo progetto di ricerca sul capitale umano è sostenuto dalla HSBC Malta Foundation e dalla Camera di Commercio, Impresa e Industria di Malta. Il progetto si concentrerà sull'identificazione delle competenze future necessarie per garantire la continua competitività di Malta nell'economia globale ed esaminerà settori come: servizi bancari e finanziari; tecnologia dell'informazione e settori della comunicazione, servizi professionali e tecnici.

Simon Vaughan Johnson, CEO di HSBC Bank Malta p.l.c., ha detto: "L'aggiornamento e la riqualificazione delle persone in un mercato del lavoro in rapido cambiamento è la chiave per mantenere la competitività internazionale di Malta. La Fondazione HSBC Malta sta sponsorizzando il progetto di ricerca sul capitale umano perché crediamo che i suoi risultati saranno essenziali per la formulazione della politica nazionale in questo settore".

Marisa Xuereb, presidente della Camera di Malta, ha detto: "In un ambiente economico post pandemia che mira a guidare verso un'economia digitale più globalizzata, è fondamentale capire le esigenze che saranno richieste, per assicurarci di investire nella riqualificazione e nell'aggiornamento della forza lavoro di conseguenza. Il capitale umano è sempre stato una delle più grandi risorse di Malta e stiamo sostenendo questo progetto perché crediamo nell'avere una forza lavoro ottimale che possa affrontare le esigenze future".

Il dottor Clifton Grima, ministro dell'Istruzione e dello Sport, ha detto: "Il governo è impegnato a continuare a sviluppare l'istruzione del paese che permetterà ai nostri studenti di sviluppare e realizzare il loro potenziale mentre li guidiamo a diventare una forza lavoro, pronta per un'economia digitale globale. Per fare questo, abbiamo bisogno di questa ricerca per guidare il governo e quindi dotare il sistema educativo che formerà la nostra forza lavoro con le competenze necessarie per garantire il successo oggi e in futuro."

 

Malta Business Weekly logo

TESTO TRADOTTO DALL'ARTICOLO ORIGINALE IN INGLESE PUBBLICATO DAL MALTA BUSINESS WEEKLY

CONTINUATE A SEGUIRE LE ULTIME NOTIZIE AGGIORNATE SUL SITO DEL MALTA BUSINESS WEEKLY

TimesofMalta TRANSPORT MALTA HITS THE BRAKES ON GRANTS FOR PLUG IN HYBRID CARS 1

Le sovvenzioni governative si fermeranno alla fine di maggio

Transport Malta interromperà gli incentivi finanziari per l'acquisto di veicoli ibridi plug-in nuovi o usati, dando tempo fino alla fine di maggio per ordinare la propria auto e beneficiare degli aiuti.

L'agenzia ha dichiarato che il budget per il programma è stato completamente assorbito. Tuttavia, continuerà a pagare la sovvenzione di 11.000 euro per coloro che ordinano il loro veicolo prima della fine del mese, anche se il veicolo sarà consegnato più tardi nel corso dell'anno o nel 2023.

L'azienda ha dichiarato che le persone che acquistano un veicolo possono beneficiare di una serie di altri incentivi, tra cui la sovvenzione di 11.000 euro per i veicoli completamente elettrici, che è la più generosa dell'UE ed è fondamentale per la decarbonizzazione del settore dei trasporti terrestri a Malta. La sovvenzione sale a 12.000 euro se si rottama un veicolo più vecchio.

Nel suo discorso di bilancio dello scorso ottobre, il Ministro delle Finanze Clyde Caruana aveva presentato una serie di incentivi fiscali volti a promuovere l'uso di veicoli elettrici e ibridi plug-in e a togliere dalle strade il maggior numero possibile di auto con motore a combustione.

Nell'ambito di questa politica, il governo ha offerto un sussidio fino a 11.000 euro per l'acquisto di un nuovo veicolo elettrico o ibrido plug-in.

Il budget di 3,5 milioni di euro per la sovvenzione per i veicoli ibridi plug-in è stato assorbito in poche settimane a causa dell'elevata richiesta di tali veicoli. Il Ministero ha aggiunto un ulteriore milione di euro, ma anche questo non è stato sufficiente.

Inoltre, ha riferito che i ritardi nella consegna dei veicoli dall'estero hanno fatto sì che i clienti perdessero gli incentivi finanziari.

I clienti che volevano acquistare veicoli ibridi plug-in hanno dichiarato di essersi sentiti rispondere che gli incentivi finanziari promessi non potevano essere garantiti poiché l'auto ordinata sarebbe stata consegnata nel 2023.

I principali importatori di auto hanno dichiarato che i ritardi hanno quasi portato a un blocco totale delle vendite di auto ibride plug-in, perché i clienti non volevano impegnarsi nell'acquisto del veicolo se non ricevevano garanzie sugli aiuti fiscali.

Il problema era stato segnalato diversi mesi fa, quando l'importazione delle auto era già stata

FINANCEFINANZA 18

La Banca considera nuove misure di sostegno per i settori strategici in vista dei fattori legati alla guerra in Ucraina

Dalla nascita della Malta Development Bank (MDB), più di 700 imprese di Malta e Gozo, in tutto lo spettro economico, si sono assicurate oltre 600 milioni di euro in garanzie e prestiti sostenuti dalla MDB, una cifra significativa che riflette quasi il 14% di tutti i prestiti commerciali in essere a Malta. Queste cifre sono state divulgate nella rapporto annuale 2021 della MDB, presentata ieri in Parlamento.

La Banca ha spiegato che, poiché la pandemia ha continuato a limitare l'attività economica e la liquidità nel 2021, ha esteso i suoi schemi relativi al Covid-19, assicurando così che le imprese continuassero ad avere accesso ad un ampio credito bancario per finanziare le loro esigenze di capitale circolante. Il rapporto evidenzia anche il ruolo anticiclico della Banca attraverso l'evidente relazione inversa tra l'intensità dell'assistenza della MDB e la crescita del PIL negli ultimi sette trimestri di dati disponibili.

Il Covid-19 Guarantee Scheme (CGS) è rimasto lo schema di maggior impatto della Banca, con più di 600 imprese che impiegano circa 40.000 persone che ne hanno beneficiato durante uno dei periodi più difficili della recente storia economica. Il CGS ha fornito un mezzo di salvezza alle imprese che hanno bisogno di finanziamenti per coprire i costi del capitale d'esercizio come i salari, i costi di affitto e le bollette. In parallelo, il MDB ha anche gestito un programma di sovvenzione del tasso d'interesse, che ha fornito sovvenzioni sugli interessi da pagare sui prestiti CGS.

Accanto alle ampie misure di risposta alla crisi, i programmi principali della Banca hanno continuato a fornire contributi significativi. Lo SME Invest è rimasto il principale schema di garanzia della MDB per i nuovi investimenti delle piccole imprese. A fine 2021 il portafoglio assegnato di 50 milioni di euro è stato quasi interamente assorbito. Anche il Further Studies Made Affordable Scheme, attraverso il quale la Banca ha continuato a sostenere la riqualificazione dei giovani maltesi e il rafforzamento del capitale umano del paese, ha avuto un grande successo, tanto che il suo budget è stato aumentato per l'anno in esame. Successivamente, all'inizio di quest'anno, è stato lanciato un nuovo schema, il FSMA+, anch'esso finanziato dall'UE

Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
© Copyright 2022 MALTESE ITALIAN CHAMBER OF COMMERCE. All Rights Reserved.