Mon - Fri: 9:00 - 17:30
Sat-Sun Closed
+356 21244895
Phone
55/1 Giuseppe Calì Street XBX1425 Ta' Xbiex Malta

Spesa pubblica per le prestazioni previdenziali: Gennaio-marzo 2023

Pin It

NSO_-_Spesa_pubblica_per_le_prestazioni_previdenziali_Gennaio-marzo_2023.jpgNel primo trimestre del 2023, la spesa pubblica per le prestazioni sociali è aumentata di 25,1 milioni di euro rispetto al 2022.

Spesa per le prestazioni sociali

Tra gennaio e marzo 2023, la spesa per le prestazioni di sicurezza sociale è stata di 359,2 milioni di euro, il 7,5% in più rispetto all'anno precedente. L'aumento della spesa è stato registrato sia per le prestazioni contributive (15,9 milioni di euro) che per quelle non contributive (9,2 milioni di euro) (Tabella 1).

La spesa pubblica per le prestazioni contributive è stata di 287,4 milioni di euro, con un aumento del 5,9% rispetto al 2022. Le pensioni di anzianità hanno registrato l'aumento più consistente, pari a 8,8 milioni di euro, grazie all'aumento di 735 persone che percepiscono la pensione di due terzi. Altri aumenti sono stati registrati per il bonus contributivo (4,3 milioni di euro) e per le pensioni di vedovanza (2,8 milioni di euro). L'aumento dell'esborso è stato marginalmente compensato da un calo di 0,1 milioni di euro registrato per le pensioni di invalidità (Tabella 2).

Alla fine di marzo 2023, 71,8 milioni di euro sono stati destinati alle prestazioni non contributive, con un aumento del 14,7% rispetto all'anno precedente. Gli aumenti sono stati registrati in tutte le categorie di prestazioni, che comprendono l'Assegno totale per l'attività lavorativa (2,3 milioni di euro), l'Assistenza sociale totale (1,6 milioni di euro), l'Assegno per i figli (1,3 milioni di euro), l'Assegno totale integrativo (1,2 milioni di euro), le Pensioni di invalidità/Assegno (1 milione di euro), l'Assistenza per l'assistenza ai disabili (1 milione di euro), Assistenza per l'autonomia degli anziani (0,9 milioni di euro), Bonus non contributivo (0,3 milioni di euro), Pensione di vecchiaia (0,3 milioni di euro), Assistenza medica (0,2 milioni di euro) e Assegni per badanti (0,1 milioni di euro) (Tabella 3).

Beneficiari della previdenza sociale

Nel primo trimestre del 2023, il maggior numero di beneficiari di contributi è stato registrato nell'ambito della pensione di due terzi (56.332). La pensione ai superstiti ha registrato l'aumento maggiore tra i beneficiari, con 988 beneficiari in più rispetto al 2022. D'altro canto, il calo maggiore di beneficiari è stato registrato nell'ambito della pensione di anzianità (984) (Tabella 2).

L'assegno per i figli ha registrato il maggior numero di beneficiari non contributivi, con 41.760 famiglie che ne hanno usufruito. Il sussidio per l'attività lavorativa ha registrato il maggior incremento di beneficiari (16.285), mentre il maggior calo di beneficiari è stato registrato nell'ambito dell'assistenza per malattia (348) (Tabella 3).

 

 

logo.png

ARTICLE WRITTEN BY NSO

FOLLOW THE UPDATES ON NSO 

Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
© Copyright 2024 MALTESE ITALIAN CHAMBER OF COMMERCE. All Rights Reserved.