Mon - Fri: 9:00 - 17:30
Sat-Sun Closed
+356 21244895
Phone
55/1 Giuseppe Calì Street XBX1425 Ta' Xbiex Malta

Malta: Dati sulle finanze pubbliche gennaio-novembre 2022

Pin It

malta Dati sulla finanza pubblica Gennaio novembre 2022

Alla fine di novembre 2022, il Fondo consolidato del Governo ha registrato un deficit di 620,5 milioni di euro.

Tra gennaio e novembre 2022, le Entrate ricorrenti sono state pari a 5.107,6 milioni di euro, il 12,2% in più rispetto ai 4.553,2 milioni di euro dell'anno precedente. L'aumento maggiore è stato registrato nell'ambito dell'Imposta sul valore aggiunto (236,0 milioni di euro), seguita dall'Imposta sul reddito (190,6 milioni di euro), dalla Previdenza sociale (141,0 milioni di euro), dalle Sovvenzioni (52,0 milioni di euro), dai Rimborsi (7,5 milioni di euro), dagli Affitti (2,9 milioni di euro) e dalle Licenze, tasse e multe (2,1 milioni di euro). L'aumento delle entrate è stato parzialmente compensato dalla diminuzione delle Entrate varie (28,8 milioni di euro), delle Dogane e delle Accise (20,6 milioni di euro), della Banca Centrale di Malta (10,9 milioni di euro), dei Dividendi sugli investimenti (9,5 milioni di euro) e delle Tasse d'ufficio (7,8 milioni di euro).

Alla fine di novembre 2022, la spesa totale era di 5.728,1 milioni di euro, 67,3 milioni di euro in più rispetto all'anno precedente.

Nel periodo di riferimento, le Spese ricorrenti sono state pari a 5.017,5 milioni di euro, con un aumento di 134,8 milioni di euro rispetto ai 4.882,8 milioni di euro registrati nel corrispondente periodo del 2021. Il principale contributo a questo aumento è stato l'incremento di 102,3 milioni di euro registrato alla voce Programmi e iniziative. Inoltre, sono stati registrati aumenti anche nelle voci Emolumenti personali (25,2 milioni di euro) e Contributi a enti pubblici (18,6 milioni di euro). L'aumento delle spese ha compensato la diminuzione delle spese operative e di manutenzione (11,3 milioni di euro). I principali sviluppi nella categoria Programmi e iniziative hanno riguardato l'aumento delle spese per le misure di sostegno all'energia (140,9 milioni di euro), i pagamenti per lo stimolo economico (47,5 milioni di euro), i crediti di carbonio (40,0 milioni di euro), le prestazioni sociali (39,4 milioni di euro) e le forniture di Covid 19 (38,8 milioni di euro). Questo aumento nei Programmi e nelle Iniziative è stato in parte compensato da una diminuzione nell'ambito degli schemi di assistenza per le pandemie (200,7 milioni di euro).

La componente interessi dei costi di servizio del debito pubblico è stata pari a 156,5 milioni di euro, con una diminuzione di 10,7 milioni di euro rispetto all'anno precedente.

Alla fine di novembre 2022, la spesa in conto capitale del Governo ammontava a 554,1 milioni di euro, 56,8 milioni di euro in meno rispetto al 2021. Questa diminuzione è dovuta a minori spese per la costruzione di strade e miglioramenti (34,0 milioni di euro), per immobili, impianti e attrezzature (15,9 milioni di euro), per il Centro acquatico di Gozo (9,6 milioni di euro) e per l'acquisizione di proprietà per scopi pubblici (6,3 milioni di euro). Il calo delle spese in conto capitale è stato parzialmente compensato dall'aumento di 11,8 milioni di euro registrato nell'ambito degli incentivi all'industria cinematografica.

La differenza tra le entrate e le uscite totali ha portato a un deficit di 620,5 milioni di euro nel Fondo consolidato dello Stato alla fine di novembre 2022. Rispetto allo stesso periodo del 2021, il deficit è diminuito di 487,1 milioni di euro. Questa differenza rispecchia l'aumento delle Entrate ricorrenti totali (554,4 milioni di euro), in parte compensato dall'aumento delle Spese totali, composte da Spese ricorrenti (134,8 milioni di euro), Interessi (-10,7 milioni di euro) e Spese in conto capitale (-56,8 milioni di euro) (Tabella 1).

Alla fine di novembre 2022, il debito dell'Amministrazione centrale ammontava a 8.864,5 milioni di euro, con un aumento di 707,5 milioni di euro rispetto al 2021. L'aumento registrato sotto i titoli di Stato di Malta (669,4 milioni di euro) è stato il principale responsabile dell'aumento del debito. Un aumento del debito è stato registrato anche per i Buoni del Tesoro (213,5 milioni di euro) e per le monete in euro emesse a nome del Tesoro (4,9 milioni di euro). Questo aumento del debito è stato parzialmente compensato da una diminuzione dei Titoli di Stato Malta 62+ (99,7 milioni di euro) e dei Prestiti esteri (0,1 milioni di euro). Infine, l'aumento delle partecipazioni dei fondi governativi in titoli di Stato maltesi ha determinato una diminuzione del debito di 80,5 milioni di euro (Tabella 6).

“ARTICLE WRITTEN BY NSO“

“FOLLOW THE UPDATES ON NSO

Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
© Copyright 2024 MALTESE ITALIAN CHAMBER OF COMMERCE. All Rights Reserved.